Ottobre Missionario

Lc 11,47-54

Il Signore continua a mandare i missionari nella Messe – profeti nella nostra vita ma quanto spesso non li ascoltiamo e magari ne parliamo anche male! Il parroco che suona alla porta per la benedizione della famiglia accolto con freddezza e fretta, il collega che mi vuole raccontare la sua esperienza di fede a cui diciamo di non aver tempo, la missionaria che racconta la sua esperienza alla fine della Messa che ci sembra una perdita di tempo, un discorso del Papa trasmesso in tv e noi cambiamo canale, esempi quotidiani di quanto il Signore continui a mandarci profeti che spesso rifiutiamo pur dicendoci cristiani. Da tutta questa grazia di Dio deriva per noi una responsabilità, il Signore ci chiederà conto di queste occasioni preziose sprecate! Ancora di più quando diventiamo impedimento per altri, quando critichiamo, denigriamo, sparliamo e chi ci ascolta ne risulta scandalizzato o, più semplicemente, resta cristiano tiepido come spesso siamo noi.
Il Signore ci invita ad un autentico esame di coscienza, non per farci venire sensi di colpa, ma per imparare a cogliere con più disponibilità ed entusiasmo i profeti che ci invia, di cui colma la nostra vita affinché comprendiamo sempre meglio il suo amore per noi.
Signore Gesù, rendimi capace di accogliere tutti i tuoi inviati, i messaggeri della tua salvezza che mandi a me ogni giorno. Donami di saperli accogliere e ascoltare con disponibilità, anche (e soprattutto) quando dicono cose che mi stanno scomode perché mi pungono sul vivo.
Aiutami a fare tesoro di ogni occasione che ho per avvicinarmi di più a te, di compredere ancora meglio il tuo amore per me, di accogliere la tua salvezza.
Gloria a te, Signore Gesù!

Troisi Sergio

0